Con la forza del cuore

10,00 € cad.

Dalai Lama – Eugen Drewerman

Con la forza del cuore

Ecumenismo e Nonviolenza

a cura di David J. Krieger

pp. 104  -  ISBN 978-88-7545-714-3 

Il Dalai Lama e Eugen Drewermann sono convinti che il buddismo e il cristianesimo si integrino profondamente; ciascuna possiede infat ...

Read more



Product Description

Dalai Lama – Eugen Drewerman

Con la forza del cuore

Ecumenismo e Nonviolenza

a cura di David J. Krieger

pp. 104  -  ISBN 978-88-7545-714-3 

Il Dalai Lama e Eugen Drewermann sono convinti che il buddismo e il cristianesimo si integrino profondamente; ciascuna possiede infatti esperienze che, insieme, possono contribuire in modo positivo alla salvezza e alla redenzione dell’umanità.

Il Dalai Lama dimostra che il dialogo fra le religioni è oggi di estrema importanza; esse devono giungere a uno scambio di esperienze e cooperare in modo costruttivo per il bene dell’umanità, senza per questo mettere in discussione la legittimità, anzi la necessità delle rispettive differenze. Ma tale scambio è necessario anche fra i diversi sistemi politici, altrimenti la pace mondiale è impossibile. Il capo spirituale e politico del Tibet spiega che è essenziale sviluppare l’amore e la partecipazione, e senza tale presupposto nulla potrà avere esito positivo. Perché, dunque, le diverse fedi continuano a procurarsi tante sofferenze? La sua risposta è la seguente: le religioni hanno filosofie e teologie diverse, e l’una non comprende l’altra. Anche per questo il dialogo interreligioso è così importante. Solo in questo modo si arriverà alla non violenza, che oggi è addirittura una strategia di sopravvivenza. Da tempo disponiamo ormai delle più terrificanti possibilità di distruzione, e si è già sviluppato un profondo anelito verso metodi non violenti. Dalle Filippine al Cile, dall’est europeo all’Unione Sovietica assistiamo al crollo dei regimi totalitari, e ciò avviene proprio attraverso l’azione, non violenta, dei popoli.

Eugen Drewermann riferisce della sua conversione al buddismo, verificatasi all’età di sedici anni, quando nella Repubblica Federale Tedesca, impegnata nel riarmo, l’obiezione di coscienza era bandita persino dalla Chiesa. Fu allora che egli scoprì la religione buddista e la sua cultura della tolleranza e della non violenza, sottolineate peraltro anche nel Discorso della Montagna, ma che il cristianesimo non ha mai preso realmente sul serio. Poiché il Dalai Lama è il capo religioso e politico del suo popolo, fra l’aspetto temporale e quello spirituale non vi sono né ambiguità né doppiezza, come accade invece nel cristianesimo. Drewermann mette poi in evidenza che momenti fondamentali del cristianesimo, come il Padrenostro e il Discorso della Montagna, sono un’utile integrazione del buddismo. Insieme, le due fedi possono vincere il Male attraverso il Bene.

Chi è ECIG

Dal 1980 l'ECIG, estende il suo catalogo di testi universitari alla saggistica di nicchia, trattando con rigore scientifico e con autori italiani e stranieri specialisti, argomenti storici, filosofici, religiosi ed esoterici. Dedica inoltre qualificate collane alle antiche civiltà europee e extra europee, alle etnie, alle radici dell'Europa, alla storia dei liguri antichi e di Genova

Ordini e Spedizioni

Effettua il tuo ordine.

Verrà gestito in modo veloce e tempestivo!

Contatti

Via Brignole de Ferrari 9

16125 Genova

P. IVA: 00321880106

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.